Quando si può avere sesso dopo un intervento chirurgico per rimuovere fibromi uterini

Parto 43enne, dopo 3 fibromi, con placenta accreta e sindrome di Gitelman. Una sfida impossibile

Sesso video ass-wing

Cos'è il mioma? Il mioma uterino è detto anche fibroma, fibromioma o leiomioma. Si tratta di un tumore benigno che origina a livello del sottile strato muscolare dell'utero, il miometrio. Questo è costituito da cellule muscolari lisce, capaci di contrarsi in determinate circostanze, ad esempio durante il ciclo mestruale o per favorire l'espulsione del feto durante il parto. Il mioma si forma nel momento in cui si verifica una proliferazione eccessiva e anomala delle cellule nella parete uterina, e nello specifico possono localizzarsi a livello dello strato muscolare, nello strato mucoso o endometrioo nella porzione esterna dell'utero.

Si presentano sotto forma di noduli dalle dimensioni variabili, da pochi millimetri fino a diversi centimetri, diventando in alcuni casi talmente sviluppati da ricoprire grandi porzioni uterine. Possono comparire contemporaneamente anche diversi miomi, definibili come fibromi multipli. Solitamente si tratta di tumori che non si manifestano con particolari sintomatologie, se non con disturbi a carico delle vie urinarie o del ciclo mestruale, condizioni in ogni caso molto frequenti normalmente nelle donne.

I miomi hanno incidenza maggiore nelle donne in età fertile, soprattutto a partire dai trent'anni di età, e non si sviluppano nel periodo precedente alla pubertà. Per lo stesso motivo tendono a regredire nel periodo della menopausa, quando calano i livelli di estrogeni.

L'incidenza è maggiore inoltre nelle donne di colore, per motivi non ancora perfettamente chiari. Cause del mioma Identificare una causa specifica alla base dello sviluppo dei miomi uterini non è ancora possibile, ma ci sono diverse ipotesi. Tra queste troviamo: Fattori genetici: spesso c'è un certo livello di familiarità della comparsa dei fibromi uterini tra le donne appartenenti alla stessa famiglia Alterazioni cromosomiche: è stato dimostrato che nel settanta per cento delle donne che abbiano avuto un fibroma nel corso della loro vita, o che ne sono affette, è presente l'alterazione di un gene legato al cromosoma X, quindi legato al sesso femminile Fattori razziali: sembra che nelle donne di colore ci sia un'incidenza nello sviluppo dei miomi del doppio, se non del triplo, rispetto alle altre donne.

In particolare è considerevole l'aspetto legato all'età, poiché nelle donne di colore questo problema si verifica spesso anche ad un'età precoce, prima dei trent'anni. Infatti è stato dimostrato che i fibromi presentano un numero di recettori per questi due ormoni maggiore rispetto alle normali cellule uterine.

Inoltre sembra che gli estrogeni e il progesterone abbiano un effetto mitogeno sulle cellule del mioma, cioè stimolano la loro proliferazione, e agiscono influenzano direttamente o quando si può avere sesso dopo un intervento chirurgico per rimuovere fibromi uterini diversi fattori di crescita, citochine e altri ormoni, che agiscono tutti a livello uterino. Pubertà precoce: sembra che le donne in cui il primo ciclo mestruale si sia verificato verso i dieci anni, in età abbastanza precoce, siano più predisposte alla comparsa di fibromi.

Alterazione nell'espressione dei fattori di crescita: in particolare, i fattori di crescita insulino-simili, o IGF, sono sostanze prodotte a livello epatico sotto l'azione dell'ormone della crescita, o ormone somatotropo. Gli estrogeni promuovono le sviluppo di questi fattori di crescita, soprattutto di quelli del primo tipo, o IGF Questi sono principalmente:.

In relazione alla degenerazione del fibroma invece si possono avere infiltrazioni del tessuto nelle aree circostanti, quando si può avere sesso dopo un intervento chirurgico per rimuovere fibromi uterini in alcuni casi febbre quando si può avere sesso dopo un intervento chirurgico per rimuovere fibromi uterini dolore.

Solitamente la sintomatologia presenta delle differenze in base alla localizzazione del fibroma. Infatti se il fibroma ha sede a livello dell'endometrio, si verificano soprattutto disturbi legati al ciclo mestruale. È buona norma, soprattutto dopo i venticinque anni, sottoporsi regolarmente a controlli ginecologici, per valutare l'assenza di qualunque tipo di problema a livello dell'apparato genitale femminile. Queste visite andrebbero effettuate almeno una volta l'anno.

Cure e trattamento del mioma Esistono diverse opzioni per il trattamento dei fibromi uterini che includono sia la chirurgia che l'assunzione di farmaci.

Quindi non sempre vengono messe in pratica le terapie previste, se non quando la paziente accusa disagi o quando c'è il sospetto di una possibile degenerazione negativa del mioma. Per questo è importante effettuare con una certa periodicità delle visite ginecologiche di controllo, per evidenziarne la presenza, e nel caso monitorarlo scrupolosamente, per poter agire tempestivamente qualora si ritenesse necessario.

Il tuo nome. Altri approfondimenti. Alcuni commenti.